martedì 10 luglio 2018

Conclusioni al termine di tre settimane entusiasmanti

Il nostro staff, composto da gente che corre, mantiene la mentalità del runner anche dietro le quinte, cioè è sempre alla ricerca del miglioramento.

I numeri ci dicono che in termini di partecipazione abbiamo migliorato su tutti i fronti, FIDAL e FIASP: questo dato è una spinta per rimetterci in gioco un'altra volta.
Si è alzato anche il livello tecnico degli atleti in gara, noi abbiamo cercato di mantenere quello dei servizi da offrire: eccetto che a Castano, dove le condizioni non lo consentono, in tutte le altre serate sono stati garantiti spogliatoi e docce, il deposito borse ha ricevuto un alto indice di gradimento.


Bene anche i ristori finali e, dove possibile, i "terzi tempi" a suon di panini e birra in allegra compagnia.

Dobbiamo fare ammenda sulla misurazione dei percorsi, quello dichiarato spesso non ha trovato riscontro nella realtà e ce ne scusiamo. E' un punto su cui lavoreremo per garantire quel livello di qualità cui puntiamo.

E' mancata la medaglia di finisher, qualcuno si è lamentato ma in sede di programmazione è stata tagliata per questione di budget. Ci premeva poter garantire una buona donazione alla onlus di riferimento, L'Abbraccio. Comunque ne terremo conto.

Ringraziamenti:
a tutti i podisti che ci hanno dato fiducia, per cinque serate o per una sola, a Davide Daccò per la sua instancabile voglia di raccontare e coinvolgere i presenti, ai fotografi Arturo e Max che vi hanno silenziosamente regalato dei bei ricordi da mostrare e conservare, a Chiara Franzetti prezioso ufficio stampa, ai GGG FIDAL e ai CT FIASP che hanno vegliato sulla regolarità delle corse, ai volontari presenti su ogni percorso, ai tecnici OTC precisi e disponibili, a Decathlon per il supporto tecnico, a Gigi e That Aviation per i premi offerti, ad Alessandra di L'Abbraccio Onlus per la costante presenza di rappresentanza, alla dott.ssa Oldani e ai volontari di Pronto Soccorso per gli interventi effettuati a chi necessitava.
A proposito, Antonio, il runner che ha avuto un malore a S.Giorgio, sta meglio.

Buona estate a tutti, e che sia un'estate ... correndo!

Nessun commento:

Posta un commento