venerdì 7 luglio 2017

LA JACKPOT RUN DI CORBETTA CHIUDE E…STATE CORRENDO 2017

Per la seconda volta consecutiva, la Jackpot Run chiude a Corbetta la cinquina di E…State Correndo, il circuito serale di gare su strada patrocinato da FIDAL Lombardia per le prove competitive e da FIASP per quelle non competitive.

Per la seconda volta consecutiva, è un terzetto magico quello che coordina la regia di questa serata che, come suggerisce il nome, offre un ricco premio in denaro all’atleta capace di battere il record del percorso. Giuseppe Pignatello, ideatore della formula jackpot da lui trasferita a Corbetta da Magnago con un sentimento ambivalente di malinconia per aver lasciato la culla natia, e di gioia per l’accoglienza ricevuta nella nuova sede. Antonio Picco, referente dell’intera manifestazione per la tappa corbettese, sempre in prima linea per la buona riuscita della serata sportiva. E Michele Colombo, presidente dell’Onda Verde Athletic Team, che ha raccolto con entusiasmo e successo il testimone passatogli dal suo predecessore.
Per la seconda volta consecutiva, c’è un quarto prezioso soggetto, indispensabile per il poker d’assi della Jackpot Run: il Gruppo Podistico Corbettese responsabile per la prova ludico-motoria.

Ed è proprio quest’ultimo a fare gli onori di casa la sera della vigilia. “Due anni fa abbiamo subito accettato di buon grado la richiesta di entrare a far parte di un circuito così prestigioso quale è E…State Correndo”, esordisce; “e, numeri permettendo, siamo ben disposti a continuare a farne parte. Non nascondo che 12 mesi fa ci aspettavamo una presenza più massiccia nella prova amatoriale, soprattutto in proporzione al lavoro e agli sforzi profusi. Ma le premesse per migliorare già da questa edizione ci sono tutte: incrociamo le dita!”

Quella nata tra le società organizzatrici è una sinergia molto stretta che funziona sia sotto il profilo umano, sia sotto quello sportivo. “Anche se ognuno di noi organizza la propria serata in autonomia, siamo tutti pronti ad aiutarci reciprocamente”, continua Colombo. “E il jackpot finale che va accumulandosi anno dopo anno grazie al lavoro comune di tutti noi, ne è un chiaro segno tangibile. Se poi veniste a vedere il climaallegro e scanzonato che regna sovrano durante il nostro terzo tempo che comprende le premiazioni della le premiazioni della gara di serata e dell’intero circuito, non avreste davvero nessun dubbio.”
Il terzo tempo cui allude il presidente dell’Onda Verde Athletic Team è la grande festa di chiusura che si svolge nel parco adiacente all’omonimo centro natatorio. Prima di godersi il meritato riposo post gara e un bel bagno rinfrescante in piscina, è necessario…correre! Correre su un circuito lineare con poche improvvise curve a gomito che rallentano ogni atleta e rendono insidiosa la successiva ripartita - soprattutto tra il terzo e il quarto chilometro. Correre attraverso il centro storico di Corbetta contornato da splendide ville storiche e dal Santuario Arcivescovile della Beata Vergine. Correre con partenza e arrivo dal centro Onda Verde, uno dei più divertenti parchi acquatici dell’intera Lombardia. Non manca proprio nulla alla Jackpot Run: il centro storico, la periferia e una struttura che combina la voglia di sport e quella di divertimento; tutti gli ingredienti giusti e ben combinati per coinvolgere quanta più gente possibile, anche se solo per una serata. Una scelta azzeccata, premiata da partecipanti e pubblico fina dalla precedente edizione.

A questo punto, ci si vede questa sera a Corbetta, la Jackpot Run di E…State Correndo ti aspetta!



Chiara Franzetti
estatecorrendo.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento