mercoledì 5 luglio 2017

CRONO RECORD ALLA TRI PASS E ‘NA CURSETA

I fuochi d’artificio non hanno colorato solo lo stadio di San Siro in occasione di A Head full of Dreams Tour dei Coldplay, ieri sera; fuochi d’artificio, anche se solo metaforici, hanno illuminato anche San Giorgio su Legnano, teatro della ventunesima edizione della Tri Pass e ‘na Curseta: la quarta tappa del circuito E…State Correndo ha infatti registrato un podio con il gradino più alto occupato da due volti differenti da quelli cui siamo stati abituati al termine di tutte le prove precedenti, e un nuovo record del percorso nella prova maschile.

Emanuele Repetto / Delta Spedizioni, finora re indiscusso del circuito forte di tre vittorie a Castano Primo, Recaldina e Nerviano, per una notte ha abdicato a favore di Stefano Casagrande, alfiere dell’Atletica Recanati. “Stefano è partito subito forte”, ci racconta il genovese dopo le premiazioni di rito. “Già al via mi sono accorto che questa volta sarebbe stata dura tenergli testa: abbiamo corso insieme nella prima parte di gara, poi, intorno al terzo chilometro ha iniziato a piazzare qualche cambio di ritmo al quale non sono riuscito a rispondere come avrei voluto; e, negli ultimi mille metri, ha preso definitivamente il largo. Scherzando, a Nerviano mi aveva detto che qui a San Giorgio avrebbe ribaltato il risultato della scorsa settimana: beh, è proprio un uomo di parola! Battute a parte, i miei complimenti al vincitore della serata: ne aveva più di me ed ha meritatamente vinto lui.”
E la vittoria di Casagrande fa gongolare anche gli organizzatori della Tri Pass e ‘na Curseta: il uso crono finale, 17’08”, non solo gli ha permesso di prendersi la rivincita sull'avversario che lo aveva sconfitto in quel di Nerviano, ma lo ha anche fatto diventare il più veloce della manifestazione in tutte le sue 21 edizioni.
In termini cronometrici, Repetto ha fermato il cronometro a 17’30” mentre Marco Gattoni dell’Atletica Palzola, terzo classificato, ha chiuso in 18’17”. Da segnalare un brillante quinto posto dello junior Filippo Dallu’, portacolori di casa.

Podio diverso dal solito anche nella prova femminile.
Assente Silvia Radaelli della Bracco Atletica, sempre a segno nelle tre prove precedenti, la gara di San Giorgio su Legnano è stata decisamente più combattuta. Dopo un lungo testa a testa con continui sorpassi e controsorpassi, alla fine è Lisa Migliorini del Runner Team 99 SVB ad avere la meglio: in 21’12” è lei la prima a raggiungere l’arrivo nel campo sportivo Alberti proprio davanti all’atleta di casa, Roberta Vignati, il cui 21’31” fa brillare gli occhi e battere le mani al numeroso pubblico di spettatori presenti dopo l’arrivo. Chiude il terzetto rosa l’inossidabile Valetina Dameno dell’Atletica Ovest Ticino – 22’03” il suo tempo finale.

Podio nuovo. Nuovo record del percorso. Due atleti di casa che hanno ben figurato. Un bel bottino e una bella soddisfazione per l’US Sangiorgese. “Già, non avremmo potuto chiedere di meglio”, chiosa Mario Verità, segretario generale della società organizzatrice. “Abbiamo davvero fatto il botto in termini cronometrici e di prestazione; e ci siamo riconfermati anche numericamente: la gara FIDAL ha chiuso con oltre 250 classificati e abbiamo sfiorato i 500 partenti (e arrivati) nella prova ludico motoria FIASP. Un bel risultato per il nostro gruppo e per l’intero circuito E…State Correndo. Non posso far altro che ringraziare tutti quelli che hanno corso e tutti quelli che ci hanno aiutato a realizzare questa bella serata di sport e divertimento nella nostra San Giorgio su Legnano. E non pensate che ci si fermi qui: ora ci si rivede tutti a Corbetta, poi vi aspettiamo al Campaccio e, la prossima estate, si torna ancora tutti alla Tri Pass e ‘na Curseta!”

E ora, rush finale alla Jackpot Run di venerdi 7 luglio a Corbetta: chissà che anche qua non ci scappi il nuovo record del percorso…

Nessun commento:

Posta un commento