domenica 18 giugno 2017

IL CRONOMETRO DECIDE LA CASTANO DI NOTTE DI E…STATE CORRENDO

Si inizia subito alla grande, con una prova maschile terminata sul filo di lana, alla Castano di Notte, tappa di apertura del circuito E…State Correndo inaugurato lo scorso giovedì proprio a Castano Primo.

Complice anche la bella serata, la manifestazione registra il tutto esaurito in uno scenario locale che vede numerosi esercizi pubblici e negozi del centro aperti per l’occasione – segno, questo, della rilevante funzione sociale, economica e aggregativa dello sport. “Siamo molto attivi in paese”, esordisce Carola Bonalli, presidente dell'ASD Amici dello Sport-Podistica Castanese, la società sportiva che si muove dietro le quinte di questa manifestazione. “E l’alto numero sia di atleti ai nastri di partenza delle tre prove – i piccoli che hanno aperto la serata, i runner in gara contro il cronometro e i partecipanti alla prova non competitiva-, sia il pubblico assiepato lungo il percorso sono stati un gradevole riconoscimento del nostro impegno. Vedere gente contenta di vivere il paese, anche solo per una sera, per di più in chiave podistico-sportiva è un’emozione senza eguali.”


Dopo i 250mt corsi da bambini e ragazzini alle 20.00, alle 20.30 è la volta degli iscritti alla gara competitiva FIDAL: oltre 300 al via con 290 classificati all’arrivo; un buon numero di partecipanti sull’ormai classico percorso castanese che, dalle strette vie del centro cittadino, si tuffa verso la campagna attraversata dal canale Villoresi costeggiato dalla rinomata pista ciclabile, prima di rientrare in Castano e tagliare il traguardo nella coreografica Piazza Mazzini.

“La Castano di Notte ha sviscerato tutto il suo agonismo nella prova maschile”, continua la Bonalli, “forse più emozionante e sicuramente più combattuta di quella femminile. Ma, da donna, non posso che fare i miei più sinceri complimenti per la condotta di gara in solitaria di Silvia Radaelli che, fin dai primi passi, ha preso il largo sul gruppo delle agguerrite avversarie con una impeccabile progressione.”
Ed è infatti proprio il cronometro a decidere l’esito della gara maschile: dal gruppo, compatto fin verso la metà della prova, si sono staccati tre atleti che hanno proseguito affiancati per buona parte della rimanenza del percorso, facendo poi proprio il podio finale. A circa un km dalla fine, Emanuele Repetto/Delta Spedizioni e Marco Gattoni/Atletica Palzola hanno poi staccato Corrado Mortillaro, compagno di squadra di quest’ultimo, per dar vita ad una emozionante lunga volata dalla chiesa al traguardo; volata che ha visto trionfare il portacolori della Delta Spedizioni in 15’36” sul primo classificato della scorsa edizione, secondo a un solo secondo e su Mortillaro, bronzo in 16’16”.
Non c’è invece storia nella gara femminile: parte da sola dopo pochi metri dal via Silvia Radaelli della Bracco Atletica, che ha condotto al comando tutta la prova chiusa in 17’27”; alle sue spalle Lisa Migliorini del Runner Team 99 SBV, vincitrice nel 2017 e questa volta seconda in 18’34”, ed Erika Caccamo, portacolori dell’Azzurra Garbagnate Milanese – 19’11” il suo tempo finale.

Una bella serata conclusasi con le premiazioni ufficiali orchestrate dalla voce di Davide Daccò e con un ricco e preciso album fotografico grazie ad Antonio Capasso e ad Arturo Barbieri di. Ma…non c’è tempo per prolungare troppo a lungo i festeggiamenti e dormire sugli allori: La Notte delle 3 Esse è ormai alle porte, E…State Correndo torna in scena a Rescaldina mercoledì 21 giugno.


Chiara Franzetti

Nessun commento:

Posta un commento