lunedì 4 luglio 2016

E…STATE CORRENDO: TRI PASS E ‘NA CURSETA IN ARIA DI CAMPACCIO

L’emozione di correre sulla pista che ha visto sfilare i migliori mezzofondisti degli ultimi 40 anni – vi dicono niente nomi quali Haile Gebrselassie, Stefano Baldini e Kenenisa Bekele?
Il desiderio di sperimentare in prima persona la professionalità di una squadra di amici capaci di organizzare, in inverno, una gara di corsa campestre tra le più blasonate al mondo, da tempo inserita nel circuito Permit Meeting IAAF – mai sentito parlare del Campaccio, appuntamento fisso del 6 gennaio?

La voglia di mettersi alla prova sul percorso più tecnico tra quelli delle cinque tappe della manifestazione – già provato a correre tra curve e controcurve di un classico paese della pianura padana?
Il piacere di partecipare ad una grande festa – che ne dite di birra e salamelle, chiacchere e risate quale collante di un’intera comunità?
Sono solo alcuni dei motivi per partecipare a Tri Pass e ‘na Curseta, quarto appuntamento di E…State Correndo, che andrà in scena il 5 luglio a San Giorgio su Legnano.
“Sembra ieri, e invece sono già passati cinque anni dal debutto del nostro circuito,” ricorda Mario Verità, segretario dell’US Sangiorgese, la società organizzatrice della tappa di martedì prossimo.
Correva l’anno 2011, quando amici di lunga data con la comune passione per la corsa, ma di diverse realtà sportive, decisero di dar vita ad una manifestazione meno competitiva, ma più organica e funzionale dal punto di vista organizzativo, evitando così la dispersione di forze ed energie per concentrarsi invece sulle esigenze dei runners. L’anno successivo fece il suo esordio E…State Correndo.
“La nostra prova è la più piccola, strategica e tecnica dell’intero circuito”, continua il rappresentante dei padroni di casa. “San Giorgio su Legnano è un paese senza il Villoresi di Castano Primo, la cava di Nerviano o il bosco di Rescaldina. Ma conservala il fascino, la storia e la struttura dei paesi antichi delle nostre zone: è ricco di strade, stradine e vicoletti che si susseguono in una continua alternanza di curve e controcurve; una delizia per gli occhi, e un bell’impegno per le gambe! Strategia, tattica e tecnica sono fondamentali per affrontare il nostro tracciato che, dopo il rettilineo iniziale di 900 metri lungo il quale prendere il giusto ritmo gara, si intrufola nelle vie del paese per sbucare poi nel finale sul percorso del famoso Campaccio.”
Quel Campaccio che, mai come quest’anno, sarà parte integrante di Tri Pass e ‘na Curseta, tenendone a battesimo tutti gli iscritti: prima dello sparo di inizio della gara regina della serata, Claudio Pastori, attuale presidente dell’US Sangiorgese, e tutti i presidenti onorari della società, illustreranno le manifestazioni che, da settembre a gennaio, porteranno alla sessantesima edizione della blasonata corsa campestre.
Non c’è altro da aggiungere.
Anzi no, ci stavamo dimenticando di altri due buoni motivi per mettersi alla prova su questi 5,7km di paese: chi saranno i successori di Luca Tocco e di Lisa Migliorini, primi al traguardo della Nervino Night Run? Ma, soprattutto, chi darà del filo da torcere ad Erika Caccamo e Matteo Malinverno, attualmente detentori della maglia gialla del circuito? Ci vediamo martedì 5 luglio al Campo Sportivo di San Giorgio su Legnano in Via Campaccio per scoprirlo…

Chiara Franzetti

Nessun commento:

Posta un commento